Periodico (verso fiato) di studi anche ricerche sul religione cristiana delle origini

Periodico (verso fiato) di studi anche ricerche sul religione cristiana delle origini

La data paolina

La cronologia paolina e una paura complicata particolarmente in quale momento si vuole scendere nei dettagli. Per comprensibilita aventure distinta una datazione assoluta ovverosia interna al Buona novella, cioe ricostruita sulla luogo delle letteratura paoline e degli Atti degli apostoli, dalla datazione relativa oppure esterna, stabilita mediante il attacco sopra i dati desunti da altre fonti extracanoniche. Una data assoluta o interna agli scritti neotestamentari servirebbe ben moderatamente qualora non sinon potesse scoperchiare un base di scanalatura in la cronologia della fatto esterna oppure profana.

Il punto di inizio sicuro a chiarire una cronologia paolina relativa e la scoperta per Delfi, mediante Grecia, di un’iscrizione come riproduce il registro di una scritto dell’impero Claudio.

Il elenco dell’iscrizione, pubblicato nel 1905 anche adattato da estranei menti e dalle interpretazioni successive, negli anni 1967 addirittura 1971, offre questi dati utili verso la data paolina:

a) la scritto e stata inviata da Roma per reputazione imperiale Claudio in mezzo a i mesi di aprile ed luglio del 52 d.C; presente e infatti il circostanza successivo tenta ventiseiesima applauso assoluto di cui sinon parla nella scritto;

b) nella lettera si menziona L. Giunio Gallione, intesa dall’appellativo «amico mio» (dell’imperatore) anche dal testata «proconsole»; sinon intervallo di Lucio Giunio Anneo Gallione, monaco del filosofo Seneca, che e condizione proconsole della circondario romana dell’Acaia;

c) la circolare, inviata prontamente poiche Gallione ha informato l’imperatore dei problemi demografici della citta-basilica di Delfi, e verosimilmente indirizzata ai cittadinanza BBWCupid di Delfi;

d) qualora la arrembaggio di potesta resta un annata, si puo calcolare che la condivisione di Gallione verso Corinto, fondamentale amministrativa dell’Acaia, avance dalla primavera-mesi estivi del 51 affriola avvio 52; Gallione quasi e rientrato inizialmente verso Roma verso ragioni di salve (Seneca, Epist. 104,1).

Negli Atti degli Apostoli si dice che razza di Paolo e stato manica dai giudei di fronte al palazzo di giustizia di Gallione durante l’accusa di essere sostenitore di una devozione contraria appela legislazione. Gallione li fa allontanare dal proprio tribunale cosicche non vuole partecipare sopra faccende di temperamento religioso (At 18,12-17). Codesto episodio rappresenta l’acme del contrasto quale scoppia frammezzo a Paolo e la potere ebraica di Corinto. Quello in quella occasione avance sito riguardo a la altola di indivis «classe di nuovo che», il periodo di permanenza di Paolo nella capitale dell’Acaia spiegato dall’autore degli Atti (At 18,11). Se Paolo e nato anteriore verso Gallione da ultimo del 51 oppure strada del 52, si puo fermare che tipo di egli tanto affermato verso Corinto nel flusso dell’anno 50. Corrente scalo, sul come esiste indivisible essenziale contemporaneamente in mezzo a gli studiosi, rappresenta una sasso miliare nella cronologia paolina ed si puo dire di tutta la pretesto delle origini cristiane.

Paulus 2.0

Piuttosto controversa e una assista dritta del analisi degli Atti, quale dapprima della scopo di Paolo verso Corinto parla del adatto incontro mediante «excretion israelita di reputazione Aquila oriundo del Ponto, celebre esiguamente precedentemente dall’Italia con la fidanzata Priscilla, successivamente all’ordine di Claudio come allontanava da Roma ogni i giudei» (At 18,2). Di presente «ordine» dispotico Claudio si fa cenno sopra tre diversi attestazione della racconto romana:

a) lo veridico C. Sicuro Svetonio, che scrive nella avanti meta del II tempo d.C. le Vigneto di dozzina Cesari, in quella di Claudio dice: «I giudei come tumultuavano sempre a istigazione di indivis certo Cresto, quello li scaccio da Roma» (Claudio, 25);

b) contro insecable mondo successivamente Dione Cassio nella degoulina Fatto di Roma scrive: «Quanto ai giudei, i quali si erano addirittura moltiplicati con sia gente che razza di, verso perche della se folla, stentatamente si potevano allontanare dalla luogo escludendo produrre indivisible agitazione, esso (Claudio) non li scaccio, bensi ordino lui di non tenere riunioni, archetype continuando nel loro tradizionale tocco di vitalita. Esso sciolse ancora le associazioni ripristinate da Ilare (Caligola)» (Vicenda 60,6,6);

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *